Storia di Sappada

esterno-invernoSappada sorge a 1250 m d’altitudine nell’alto bacino del Piave in provincia di Belluno; adagiata in una dolce conca soliva e allungata ai piedi dei boschi e sotto le vette dall’aspetto Dolomitico è attraversata dal fiume Piave che nasce alcuni km più a nord ai piedi del monte Peralba.

In paese nelle sue quattordici borgate, da Lerpa a Cima Sappada, gli abitanti conservano un dialetto Bavaro Tirolese, i primi infatti vennero a stabilirsi nella valle agli inizi del Millennio provenendo da una valle secondaria della Gailtal (Austria).

Qui troviamo varie attività di svago; in inverno le sue piste da sci, un anello di fondo di varie difficoltà di livello tecnico, pattinaggio sul ghiaccio e le caratteristiche baite di montagna offrono una vacanza suggestiva ed indimenticabile per grandi e piccini.

D’estate le varie passeggiate, le escursioni facili o più impegnative, le innumerevoli attività sportive quali tennis, pallavolo, pesca sportiva nei vari laghetti e i rifugi montani facilmente raggiungibili affiancati dalle varie manifestazioni folkloristiche, fanno si che Sappada sia per molti un semplice “arrivederci”.